Corsari del Gusto®

Liberi pensieri di un contadino della provincia di Cuneo e dei suoi amici

Il coniglio Grigio di Carmagnola

IL VERO ED UNICO CONIGLIO GRIGIO DI CARMAGNOLA DEVE AVERE UNA FASCETTA DI GARANZIA (SIA MACELLATO INTERO CHE A PORZIONI) RECANTE IL MARCHIO REGISTRATO. (VEDI FOTO)

Non è stato facile il recupero di questa razza di conigli un tempo allevati nelle campagne del circondario di Carmagnola (To). La faccenda l’ho seguita dall’inizio,  in prima fila, ma senza centrare nulla. Infatti, ai tempi, ero allevatore di conigli da carne con la passione e impegno per altre razze. Ma questa è un’altra storia…              

E’ un coniglio ben strutturato, rustico e con un preciso capitolato di produzione che ne regola e discliplina l’allevamento. Gli allevatori abilitati sono soci dell’ As.pro.avic (Associazione Produttori Avicunicoli) di cui sono vicepresidente ( eggia!) e nella quale, o meglio CON LA QUALE, mi accingo a strutturare, riunire e organizzare “il recupero e valorizzazione degli animali di bassa corte”.  Ne perleremo strada facendo.             Valeria Demonte patron della Cascina Sala, nonchè vicepresidente Asproavic pure lei, alleva i Conigli Grigi, Gallina Bionda Piemontese e Gallina Bianca di Saluzzo e Cavour. In Cascina potete trovare uno spaccio e fare la cosiddetta spesa a km zero visonando DAL VERO il produttore. Perchè occhio a tutti sti farmer market vaganti, assicuratevi che non siano solo  TANTO MARKET e POCO FARMER. Valeria è a Cantalupa, due passi da Torino, si può fare una gita consapevole, passare qualche ora tranquilla respirando aria di campagna circondati dalla splendida cornice della Alpi che, se bella giornata, in settembre hanno colori stupendi. Non solo coniglio intero ma anche prodotti trasformati come questo GOLOSISSIMO RAGU’, o delicato PATE’.                          Quindi, ripeto il mio appello, ai torinesi (e non solo) che non si accontentano:                                                        

CASCINA SALA Via Sala, 41 Cantalupa (To)   Telefono/fax 0121 352002     (By Corsaro- foto V. Demonte)

(OPS!) Aggiornamento 18/9/08:

1) Il grande Lino C. mi ricorda che il Coniglio Grigio di carmagnola E’ UN PRESIDIO DI SLOW FOOD                                                                                                                                                                2) Colgo l’occasione per segalarvi un blog goloso, della brava Irishfairy  dove ho trovato una ghiotta ricetta: coniglio alla ligure.

12 Commenti »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


12 Risposte a “Il coniglio Grigio di Carmagnola”

  1. 1

    lino c. dice:

    Caro Corsaro
    Ho letto il Tuo giudizio sui Farmet-Market,ed ilpensiero critico,come sempre dico critico, non sterile. Ho visto
    bancherelle a Milano con tanto Sommelier in divisa, proporre vini a €4,mi va bene la cifra ma che bisogno
    ci fosse della divisa (A.I:S.) ma rimane pur sempre un fatto positivo.Tanto onore ti fà il commento sul grigio
    di Carmagnola Presidio Slow Food, della Cascina Sala.
    Ciao Lino

  2. 2

    Corsaro dice:

    Grazie Lino ma credo che continuo ad abbaiare alla luna. In fondo difendo una logica ed un buon senso che appartengono ad un mondo antico perchè OGGI interessa solo l’immagine, il finale, quello che si vede nell’immediato. La sostanza delle cose non interessa più a nessuno, come vedi i commento a quello che ho scritto da Tommaso sono zero. Qui si tira a campare, vivere alla giornata con mille sorrisi ma chissenefrega se il mio compagno di banco sta crepando. Società PORNOGRAFICA perchè non solo vuole vivere di immagini ma vuole quelle crude, d’effetto, la tv ed i suoi programmi sono l’esempio: sangue, stupri, autopsie, incidenti, teste mozzate, pianti in diretta, violenza gratuita, prepotenze. Hai visto la Carrà ieri sera? Io un pezzettino: sempre bellissima, arrotolata nella retina come le rolate, si muove tra pianti e disgrazie perfettamente a suo agio. Il colmo è che è tutto finto, tutto preparato e ci fanno credere che succede per caso. ARIDATECE LA CARRA’ DEL TUCA-TUCA CON SORDI. LA GNOCCA, LA BONAZZA CHE SI AGITAVA COME UN ANGUILLA E CI FACEVA SOGNARE ANCHE SE ERA IN BIANCO E NERO. Ciao Lino.

  3. 3

    Alberto M. dice:

    Con una pezzatura di oltre 1,8 macellato è un coniglio “della nonna” altro che i coniglietti da 1,3 che si vedono in giro. Certo che non è cosa da tutti, nel senso che ci vuole pazienza a prepararlo…non è un piatto mordi e fuggi. Ciao Corsaro…food promoter (ma dove le trovi? se ti legge un addetto ai lavori, come minimo SCHIUMA)

  4. 4

    marzia dice:

    non mi dire che sei venuto a cantalupa senza dirmi niente, che mi offendo! …visto che praticamente eri ad un tiro di schioppo da casa mia…
    (conigli grigi ne ho, ma non sono di razza! però la pezzatura c’è!!)

  5. 5

    Corsaro dice:

    Giammai! Come vedi le foto non sono mie, ho fatto un post pre-visita.

  6. 6

    Sergio Veglia- Pinerolo dice:

    Abito a Pinerolo, non sapevo di questa cosa e leggendo il post mi sono incuriosito. Ho telefonato alla gentilissima signora Valeria che mi aspetta sabato (domani). Segnalo che nello spaccio ci sono anche altri prodotti tra cui le patata di montagna, quella del paniere della provincia di Torino. Complimenti per il blog, un pò atipico, ma dopo qualche lettura ci si fa il callo e si capisce la sostanza.

  7. 7

    marzia dice:

    ah, allora ti aspetto quando verrai in visita!

  8. 8

    Sergio Veglia- Pinerolo dice:

    Torno sul blog per ringraziarti di questa segnalazione. Ho visitato l’azienda della sig. Valeria, straordinaria cortesia, pulizia e qualità. Ho fatto la spesa, come dite voi Corsari, consapevole e ho tutto in dispensa. Questo è un esempio della potenza di internet che, usato in questa maniera, può essere un vera propria bussola per fare orientare i consumatori. Il blog serve poi per scambiarci, tra noi, le impressioni e migliorere, se necessita, il tiro. Sei matto come un cammello che, come di incanto si trova al Polo Nord, caro Corsaro. Ma un matto utile. Grazie, verrò a conoscerti di persona come ci siamo detti per telefono. ciao sergio v.

  9. 9

    Luca Ripellino dice:

    Grazie Sergio, vedremo di mettere in rete al più presto altri consigli per acquisti “utili”, pardon consapevoli… Luca

  10. 10

    Corsaro dice:

    Matto? Chi è più matto, chi scrive o chi legge? Si scherza, dai! Sono contento di esserti stato utile, ma potresti ricambiare con qualcosa di utile tu: segnala prodotti/produttori della tua zona, che meritano… Ciao

  11. 11

    francesca - torino dice:

    Ahhh, ma i matti sono due, il corsaro e luca, non l’avevo capito. Scherzo ovviamente, ciao a tutti.

  12. 12

    Corsaro dice:

    Ecco, ho aggiustato il logo dei Corsari indicando anche i nomi. Grazie Francesca del suggerimento.

Lascia un commento




Il tuo commento:

Segnala questa notizia su ZicZac!