Corsari del Gusto®

Liberi pensieri di un contadino della provincia di Cuneo e dei suoi amici

Meraviglioso

Niente auguri, niente solidarietà, niente ottimismo verso questi falsi profeti, cacciatori di anime, imbonitori della peggior specie, fattucchiere e maghi da strapazzo. Gente che ha creato un mondo assurdo,  in mano a pochi eletti, tre quarti muore di fame, o quasi, e il resto vive consideranto Wii una figata, e pretende solidarietà.

Il mio augurio è verso il creato, verso le bellezze di Gaia (il pianeta che ci ospita) che sembrano non contare più nulla. Mi auguro tempi migliori, tempi degli uomini non dei cloni, ubbidienti remissivi, puliti e giusti. Considerando che la vita non è standard, non è un software, ognuno ha la sua e che non si dovrebbe rinunciare, per nessun motivo, ad  essere se stessi. E questo costa caro. Per l’occasione prendo in prestito le parole di una bellissima canzone cantata dal grande Domenico Modugno. Che il maestro mi perdoni per l’ardire.

(Domenico Modugno, Meraviglioso- clicca per il video)
E’ vero
credetemi è accaduto
di notte su di un ponte
guardando l’acqua scura
con la dannata voglia
di fare un tuffo giù uh
D’un tratto
qualcuno alle mie spalle
forse un angelo
vestito da passante
mi portò via dicendomi
Così ih:
Meraviglioso
ma come non ti accorgi
di quanto il mondo sia
meraviglioso
Meraviglioso
perfino il tuo dolore
potrà  guarire poi
meraviglioso
Ma guarda intorno a te
che doni ti hanno fatto:
ti hanno inventato
il mare eh!
Tu dici non ho niente
Ti sembra niente il sole!
La vita
l’amore
Meraviglioso
il bene di una donna
che ama solo te
meraviglioso
La luce di un mattino
l’abbraccio di un amico
il viso di un bambino
meraviglioso
meraviglioso…
ah!…
(vocalizzato)
Ma guarda intorno a te
che doni ti hanno fatto:
ti hanno inventato
il mare eh!
Tu dici non ho niente
Ti sembra niente il sole!
La vita
l’amore
meraviglioso
(vocalizzato)
La notte era finita
e ti sentivo ancora
Sapore della vita
Meraviglioso
Meraviglioso
Meraviglioso
Meraviglioso
Meraviglioso
Meraviglioso
Meraviglioso

14 Commenti »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


14 Risposte a “Meraviglioso”

  1. 1

    anonimo dice:

    e tutto assurdo. la società che contesti è quella che ti sfama.

  2. 2

    Harlock dice:

    @anonimo: No! le persone che lavorano si sfamano da sole.

    Sono ben altre le persone che si sfamano grazie al sudore dei pochi.

    Auguri Corsaro

  3. 3

    Corsaro dice:

    Ciao Harolck, buone feste. Qui siamo sotto una tormenta di neve. La neve con il vento è da provare…

    @anonimo: ieri, mentre viaggiavo in auto, tra la neve, ho sentito la benedizione del Papa e mi hanno colpito le sue parole. Le ho apprezzate perchè non sapevano di ipocrisia. Ha riconosciuto il grave momento di crisi e si è augurato che l’uomo (in quanto tale) in questo uragano, ritrovi se stesso. Niente teatrini, niente inviti al becero consumo, niente predicozzi vari. Mi piacciono queste parole, mi piace pensare che, invece che disturbare il buon Dio per i nostri bisogni materiali, ci sia una nuova volontà che spinge l’uomo ad essere uomo, non pecora.

  4. 4

    Fabio Cavallari dice:

    L’augurio di Corsaro è ciò di più bello che un uomo potrebbe fare. Sono le parole di buon auspicio per il creato, per la nostra terra. Detto semplicemente per la Vita. Mi associo a Corsaro, anche nell’indignazione per chi di questa vita, di questa terra ha fatto un campo di battaglia per piccoli ed effimeri interessi personali.
    Un abbraccio
    Fabio

  5. 5

    ritarella dice:

    Corsaro, con il tuo augurio (e un po’con tutto il tuo blog) mi ricordi un famoso brano del buon Chesterton, che ti trascrivo:
    “L’uomo d’affari che rimprovera l’idealismo del ragazzo d’ufficio, gli fa generalmente un discorso del genere: « Eh, già, quando si è giovani, si va dietro agli ideali astratti e ai castelli in aria, ma arrivati a una certa età le nuvole si dileguano e ci si adatta a credere alla politica pratica, adoperando il meccanismo che si ha sotto mano e pigliando il mondo com’è ». Così, almeno, quando ero ragazzo io, mi sentivo dire da uomini venerandi e filantropici che ora riposano nei loro onorati sepolcri. Senonchè, con l’andar degli anni, mi sono accorto che quei filantropici vecchi mi raccontavano delle frottole. E’ avvenuto esattamente l’opposto di quanto mi dicevano: dicevano che avrei perduto i miei ideali e avrei cominciato a credere ai metodi dei politici pratici; invece, non ho perduto affatto i miei ideali: la mia fede nelle cose fondamentali è esattamente quella che è sempre stata; quella che ho perduto è la mia vecchia fede fanciullesca negli esperti della politica.”
    PS: non so chi sia l’anonimo, ma assomiglia tanto all’uomo d’affari di cui sopra…

  6. 6

    Corsaro dice:

    Ho sentito per radio che questa canzone, a suo tempo interpretata dal grande Modugno, è ora riproposta. Buon segno!
    Ciao Fabio e ciao Rita.
    E si! La sindrome del trombone vuole tutti senza sogni, rassegnati al peggio del peggio, cioè, al nulla.
    “Così non sei a posto, devi inquadrarti…”

    “Tutto l’ottimismo di quest’epoca è stato falso e scoraggiante, per questa ragione: che ha sempre cercato di provare che noi siamo fatti per il mondo. L’ottimismo cristiano invece è basato sul fatto che noi non siamo fatti per il mondo”. (Chesterton)

    Interessante…

  7. 7

    Gianfranco dice:

    Ciao Corsaro, è qualche giorno che non passavo da queste parti e mi sono letto gli ultimi blog.
    Che dire hai scritto cose molto riflessive (e giuste), speriamo che un giorno ci sia un pò di “giustizia” in questo mondo!
    ciao

  8. 8

    Marco dice:

    Ciao,
    anche io non passavo da un pò e ti ho trovato bello carico! Mòla nen!

  9. 9

    marzia dice:

    un bell’augurio 🙂
    sono andata a leggermi cos’era Wii, perchè lo ignoravo

    sì, ti sento carico per l’anno nuovo! …e speriamo in bene!

  10. 10

    Corsaro dice:

    @Marco: Si resiste!
    @Marzia: Wii è una cosa demenziale, pensa un pò a chi pagherebbe tutto l’oro del mondo per potere camminare! Vede sti scimuniti agitarsi come tarantole su di un punto fermo…
    @Gianfranco: Da te i musi gialli che fanno con campagna amica? hanno già iniziato a convertire i pagani?

  11. 11

    Gianfranco dice:

    ciao Corsaro, da noi campagna amica farà un pò fatica a “sfondare”.
    Noi abbiamo una realtà un pò diversa, la nostra è terra di cooperative e nella mia zona altamente frutticola, si va in cooperativa o si vende a privati, pochi tentano la strada della vendita diretta. Chi raccoglie frutta tutti i giorni, quando è sera vuole liberarsi non pensare ad andare a venderla il giorno dopo. Sia chiaro che portando in cooperativa non è che si risolve tutti i problemi.
    Qua sta regnando la sfiducia sia nelle associazioni che nelle cooperative, specialmente quelle legate a confcooperative dove i dirigenti molti sono uomini coldiretti.
    Gli agricoltori non partecipano alle assemblee (partecipa circa il 10% dei soci), pensa che quando hanno eletto Fabiano Pres. di Faenza Coldiretti (anno 2006) si era riusciti a portare in assemblea 336 soci. Dopo la sua espulsione alle nuove elezioni (fine 2007) hanno partecipato 150 soci, ora (dicembre 2008) di nuovo alle elezioni hanno partecipato 90 soci.
    ma è così anche nelle altre, confagricoltura va un pò meglio come Prov. di Ravenna perchè abbiamo un bravo Presidente che ci ascolta (quando si dice che è questione di persone!) e nel locale andiamo bene.
    Chiudo col dire che ora c’è la “guerra” tra Coldiretti e Confcoop.ve, perchè coldiretti vuole portare ad una spaccatura di confcoop.ve, vuole che le coop.ve si associno a Coldiretti per poterle gestire, chi ci rimette siamo sempre noi agricoltori perchè questi dirigenti se la mandano senza prendere mai delle decisioni e le strutture commerciali vanno allo sbando perchè i soci sfiduciati vendono i loro prodotti anche se dovrebbero consegnarli in coop.
    Sai che i consorzi agrari hanno i privilegi delle coop. senza avere l’obbligo di avere i soci e sono totalmente in mano a Coldiretti……lì farà fallire un altra volta!!!!!!!

    Ti saluto e ti auguro BUON ANNO a te e a tutti quelli che passano di qua, che sia un anno pieno di belle speranze, soddisfazioni, salute e ………..denaro!!!!!
    ciao

  12. 12

    Gianfranco dice:

    Il nuovo Presidente Nazionale Coldiretti secondo me sarà proprio il nostro regionale Mauro Tonello, come dirigente Coldiretti è “Bravo”………sappiamo come sono i dirigenti coldiretti!!!!!!!!!

  13. 13

    Luca Ripellino dice:

    Grazie Gianfranco per aver riportato qui la situazione della tua zona: così si fa, senza mancare di rispetto od offendere ma dicendo le cose come stanno, alla faccia dei pidocchi che compaiono quà e là a scrivere castronerie sotto l’anonimato… Auguriamo anche a te, come a tutti i lettori del blog dei Corsari, un sereno e prospero 2009, all’insegna di affetti e “cose” vere, semplici, come dovrebbe essere la vita di tutti noi. Auguri!! Luca

  14. 14

    Corsaro dice:

    Gianfranco mi rasserena la tua esposizione dei fatti!
    certo che alla sera sono stanchi e che facendo grandi quantità hanno bisogno di vendita all’ingrosso non dettaglio, ci macherebbe!
    Poi se il prezzo al dettaglio viene deciso da qualche culo piatto, al caldo (o fresco) del suo ufficio è il colmo!

    ALTRO CHE FILIERA CORTA!

    TUTTI GLI SCEMI SANNO CHE NEL CASO DELLA TRASFORMAZIONE PIU’ E LUNGA MEGLIO E’!
    Per spalmare i costi di impianto perbacco!

    Un contadino deve fare l’allevatore, il genetista, l’alimentarista, il macellaio, il salumiere o trasformatore, l’autista, il bottegaio…tutto al prezzo di uno?

Lascia un commento




Il tuo commento:

Segnala questa notizia su ZicZac!