Corsari del Gusto®

Liberi pensieri di un contadino della provincia di Cuneo e dei suoi amici

Alta Langa: il castello di Prunetto

Siamo in Val Bormida, alta Langa.

Si pregano i lettori un pò troppo “fini”  di abbandonare la lettura.

Qui non c’è la Langa delle cartoline perfettine, del boom enogastronomico, del “sei stato nelle Langhe?”,  dei vini buoni, puliti e giusti, delle villazze, dei nani da giardino, del megamutuo per fare 8 metri quadri di cantina (è un investimento, ecchecazzo!), delle costruzioni futuristiche fatte dai guru che, in verità,  fanno schifo ma, i leccaculo, che abbondano, considerano “creazioni artistiche”, dei plin per turisti, delle “vasche” in Via Maestra, del “ohhh che meraviglia, sembra un acquarello!”,  del “a settembre i colori sono bellissimi”, del “esporto quasi tutto in U.S.A”, del  “Tokio è il futuro”, del “bisogna farle tutte” (le fiere), del pick up per fare la spesa…(ma dai, senza offesa, la mia è tutta invidia!)

Qui siamo in una ex zona depressa, forse lo è ancora, dove la gente ha dovuto lottare con i fantasmi dell’isolamento, della fortuna dei vicini, (che fa ombra) e anche di quella vicenda, vergognosa,  che è durata quasi un secolo: l’ACNA di Cengio. (clicca e leggi i fatti)

Domenica 21 giugno 2009 i Corsari del Gusto erano a Prunetto (CN) presenti al battesimo di una associazione di 20 produttori dell’alta Langa, nata per valorizzare le loro leccornie. (clicca e leggi) Che dire? Un posto da favola, un panorama selvaggio come natura a fatto, noccioleti ogni dove, un castello che domina ed è stato recuperato e restaurato grazie alla lungimiranza di una amministrazione locale determinata.

Insomma,  niente offerte dagli effetti speciali, riempipista studiati a tavolino dai markettari del gusto mascherati da nonnina di capuccetto rosso,  ma una offerta a misura di famiglia: pic nic nel prato attorno al castello con piatto di specialità (2 euro) , visita giudata nel suo interno che ospita anche un piccolo museo di attrezzature agricole del passato e, unico nella galassia,  (lo dice lo staff) il museo del mulo. Eggià il mulo: il simbolo per autonomasia del vero alpino doc (“Di qui non si passa”). Concentrati in due stanze del castello, all’ultimo piano, tutte le attrezzature che servivano nella gestione dei muli che prestavano servizio militare nel corpo degli alpini.

Andateci che è una gita “normale”! (By Corsaro)

8 Commenti »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


8 Risposte a “Alta Langa: il castello di Prunetto”

  1. 1

    Gianfilippo dice:

    seguirò il consiglio

  2. 2

    marzia dice:

    bellissima, l’alta langa. ho girato poco da quelle parti, mi riprometto sempre di dedicarci un po’ di tempo. terre povere e difficili, spesso ancora autentiche. grazie delle informazioni, corsaro!

  3. 3

    Luca Ripellino dice:

    Grandissimo tour operator!! Ricordo una gita in alta Langa, Cortemilia e Bergolo, territori bellissimi…e visto che hai citato la tristemente nota Cengio, consiglio anche di svalicare e visitare un pò di alto entroterra ligure, quello dove si respira aria di Liguria autentica e vera, non quella del pesce d’allevamento e di sdraio e lettino a 25€ al giorno… Gran consiglio!!

  4. 4

    lupo de lupis dice:

    tutto quel viaggio per mangiare un misero piattino da due euro?
    Non voglio sembrare scortese ma consentimi l’appunto!

  5. 5

    Luca Ripellino dice:

    E chi ti dice che si è mangiato solo quello? C’eri anche tu?

  6. 6

    marzia dice:

    anche fosse solo il piattino da due euro, io ci sarei andata già solo per il panorama!!

  7. 7

    Corsaro dice:

    Direi che il panorama era bellissimo, complice il tempo fresco quasi “settembrino” (si dice?) che permetteva di vedere lontano lontano.
    Oltre il piattino, i Corsari del Gusto, nelle notte antecedente l’evento, sconfinando nella vicina Cambogia, pardon, Liguria, sono stati a caccia, con successo, di cinghiali per poi fare un bello spiedone.
    Un paio di damigiane di Dolcetto per innaffiare bene la carne sapida del “purcel servai” e….Rock’roll!

  8. 8

    lupo de lupis dice:

    qualche notizia nuova?

Lascia un commento




Il tuo commento:

Segnala questa notizia su ZicZac!