Corsari del Gusto®

Liberi pensieri di un contadino della provincia di Cuneo e dei suoi amici

Pappardelle con petto di anatra affumicato

La signora Marina del Sedano Allegro (clicca e leggi) mi ha gentilmente suggerito un primo interessante: Pappardelle condite con qualche fettina di petto d’anatra affumicato. Ci siamo visti la settimana scorsa, in occasione di una mia consegna prodotti e siccome non potevo fermarmi a cena mi ha omaggiato di pappardelle fresche, fatte in casa e suggerimenti per la ricetta.

La solita padellona con un filo di olio extravergine, nel mio caso Sommariva di Albenga, con qualche fettina di petto di anatra messa a scaldare, non cuocere perfavore, non è guanciale!

 

 

 

 

 

 

Ecco le pappardelle fatte dalla Signora Marina.

Nell’impasto troviamo rosmarino ed aglio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IMPRESSIONI: Un primo piano del petto di anatra che scadato in padella scioglie il suo grassetto donando un gusto particolare alle pappardelle.

Sicuramente il rosmarino contenuto nel impasto si sposa egregiamente con il petto di anatra.

Da valutare l’uso di petto di anatra affettato senza passaggio in padella, tagliato al momento e adagiato sulla pasta direttamente nel piatto a mò di grattata di tartufon! In questo modo il suo grassetto dovrebbe fondere per effetto del  calore della pasta; Forse è ancor meglio.

Fate come volete, nojaltri c’è li siamo sbarlaffati (divorati) alla grande. (gnam-gnam) così. Boni! (By Corsaro)

1 Commento »

Puoi lasciare una risposta, oppure fare un trackback dal tuo sito.


Una Risposta a “Pappardelle con petto di anatra affumicato”

  1. 1

    Luca Ripellino dice:

    Ricetta interessante, e se l’ha proposta la cucina del Sedano Allegro, credo ci sia poco da dubitare…

Lascia un commento




Il tuo commento:

Segnala questa notizia su ZicZac!